Completamente Sold Out: un inno alla gioventù di oggi

"Senza una meta, senza una strada, con gli occhi lucidi e la sigaretta"

Quarto album dei Thegiornalisti. Album che inizia già a fare davvero “sold out” alle prossime date già annunciate dal frontman Tommaso Paradiso. Iniziano ad entrare nella società indie – se così possiamo definirla – con il loro primo album VOL. 1, per poi pubblicare Vecchio ed affermare, in un primo momento, la loro notorietà in tutta la scena romana e poi – con la pubblicazione di Fuori Campo – in tutta la penisola. Ma il successo lo raggiungono con Fine dell’estate per poi pubblicare, il 21 ottobre 2016, Completamente Sold Out. Già annunciato, prima con la condivisione sul web di Il Tuo Maglione Mio e Tra la Strada e le Stelle, e dopo con Completamente, l’album lascia trasparire a cosa saremmo andati incontro con l’ascolto di questi nuovi pezzi. E’ facile riconoscersi in molti dei suoi versi, che sembrano essere un vero e proprio inno alla gioventù di oggi.

Copertina dell’album

Uno dei brani più significativi è Completamente: in questo è tangibile un’esplosione di sentimenti che rispecchia l’incoerenza e lo struginemento derivante da un amore impossibile. Il verbo in grado di riassumere il significato di questo brano è perdere:  – come afferma lo stesso Tommaso Paradiso –  “se sei completamente pazzo di lei o di lui diglielo, non avere paura, non tenerti, esagera. Poi è vero che gli stronzi o le stronze vincono ma a noi non ce ne frega niente. C’è gente che vive e gente che fa finta“.

Un altro pezzo, considerato dallo stesso Tommaso Paradiso la canzone-manifesto dell’intero album, è Sold Out, che rispecchia plasticamente il sentimento di noi giovani alla ricerca di un posto nel mondo, “senza una meta, senza una strada, con gli occhi lucidi e la sigaretta“. L’elemento focale si indentifica proprio in quella disperazione contraddittoria che ha ispirato l’autore, una disperazione letta in chiave quasi edonistica: il cantautore prova un sottile piacere a ripercorrere quelle fasi della sua vita passata che, pur infondendo malinconia nel suo anino, contribuiscono a farlo stare bene intimamente. In tutto l’album è presente – tanto nella musica quanto nel testo – un evidente richiamo allo stile degli anni ’80, anni in cui Tommaso è cresciuto, ed facile riconoscere delle sottili analogie con la musica di quel periodo. Questo è solo un piccolo assaggio di Completamente Sold Out, e vi consiglio fortemente di metterlo nella chiavette delle vostre auto o di aggiungerlo nelle vostre playlist di Spotify.

 

Commenti

commenti