La redazione de IlSaccente.it ha avuto il piacere di intervistare Filippo Quartuccio, il consigliere metropolitano più giovane d’Italia. Oltre ad essere stato – nell’ambito della tornata elettorale comunale del 2014 – il primo eletto nella lista Reset, il giovane dem ha ottenuto 22 preferenze ponderate in seno alle elezioni per il primo Consiglio metropolitano della città calabrese dello Stretto.

Ecco alcuni passaggi dell’intervista che Filippo Quartuccio ha rilasciato alla redazione de IlSaccente.it:

Come ci si sente ad essere consigliere metropolitano a soli 24 anni? Cosa rappresenta per te la politica? 

Essere consigliere metropolitano è una grande conquista su diversi fronti. La fiducia ripostami da alcuni consiglieri comunali del comune di Reggio Calabria e da altri amministratori locali di diverse realtà comunali del comprensorio metropolitano rappresenta una conquista ed un valore aggiunto per la mia esperienza politica.

Di recente hai fatto un appello, in sede di consiglio comunale, richiedendo la presenza, nella nostra città metropolitana, di un disability manager. In cosa consiste questa figura e quale sarebbe il suo ruolo? 

E’ una figura prevista in tanti comuni d’Italia. Il disability manager è il garante dei disabili, che si deve occupare  non solo dell’abbattimento delle barriere architettoniche, ma anche dell’inserimento dei disabili nella vita occupazionale, sociale ed economica della nostra comunità. Il disability manager deve rappresentare tutte le istanze di questa categoria.

Quali nuove opportunità di lavoro per i giovani e per le donne possono nascere in un contesto come il nostro grazie all’impegno di tutti e di ciascuno? 

Nel Meridione abbiamo la concezione che dobbiamo focalizzare la nostra attenzione solo al posto fisso. L’Italia  – tuttavia – non offre più la possibilità di avere un posto fisso […]. Se noi mettessimo un attimo da parte la questione del posto fisso, riusciremmo anche a concentrare la nostra attenzione sulle diverse occasioni di lavoro che l’Europa, l’Italia e la Regione offrono (ad esempio, il PSR emanato e bandito dalla giunta Oliverio, che offre notevoli opportunità sul piano dell’agricoltura).

Consigliamo ai lettori di dare un’occhiata alla versione integrale dell’intervista che il consigliere Quartuccio ha rilasciato alla nostra redazione.

Commenti

commenti