Intervista a Mimmo Battaglia

La visione del consigliere regionale della Calabria in merito all'imminente referendum costituzionale

Il referendum costituzionale è ormai alle porte. Molteplici sono i dubbi che pervadono la mente degli italiani: la legge Renzi-Boschi – qualora venga approvata il prossimo 4 dicembre – avvierà un processo di modernizzazione o renderà la nostra Carta Costituzionale vacua della sua nobiltà assiologica? I punti su cui verte la riforma riguardano: la fine del bicameralismo perfetto, l’elezione del Presidente della Repubblica, il Titolo V della Costituzione, il referendum e le leggi d’iniziativa popolare, nonchè l’abolizione del Cnel.

A tal riguardo, la redazione de IlSaccente.it ha avuto il piacere di intervistare Mimmo Battaglia, consigliere regionale della Calabria nonché fondatore del primo Comitato per il Sì nell’area metropolitana dello Stretto.

E’ in grado di fare un pronostico sugli esiti di questo referendum costituzionale?

Il pronostico non può che essere nella convinzione che la bontà della riforma abbia necessità di un sì. Siamo alla vigilia di una svolta storica, epocale.

Cosa cambia nel rapporto tra Stato e Regioni e perché i sostenitori del No parlano di un accentramento del potere nelle mani dello Stato?

Alcune delle materie ritornano allo Stato (come ad esempio, energia, turismo). Rispetto a tali materie occorre che si abbia una visione omogenea dell’identità del Paese.

Crede, come Giorgio Napolitano, che la personalizzazione del quesito referendario sia stata aberrante?

Sicuramente sono stati commessi degli errori. La deriva che ha preso la campagna elettorale non è stata voluta sicuramente da chi ha proposto la riforma costituzionale. Il referendum dà la possibilità di accogliere o meno un’inversione di tendenza verso la modernizzazione del nostro Paese e non deve essere vista come il barometro della salute del Governo.

Invitiamo i lettori a prendere visione della video-intervista integrale che Mimmo Battaglia ha rilasciato alla nostra redazione.

La redazione de IlSaccente.it ringrazia nuovamente Mimmo Battaglia per la sua disponibilità e per aver creduto in questo progetto giovane ed ambizioso.

Commenti

commenti