La direttrice di Vogue Italia, Franca Sozzani, ci ha lasciati.

Il 22 dicembre 2016 a Milano si è spenta la portavoce della moda italiana nel mondo. Aveva 66 anni ed un cancro l’ha portata via nel giro di un anno. Una malattia feroce che non le ha messo freni fino alla fine: difatti la sua ultima apparizione in pubblico è molto recente e risale a meno di un mese fa, al fianco di Karl Lagerfeld, durante la sfilata di Chanel des Métiers d’Art al Ritz di Parigi.

Il mix perfetto di charm a contrasto con un “carattere d’acciaio” (come afferma Lagerfeld stesso) ha fatto sì che la leggenda della moda, italiana ed internazionale, abbattesse barriere culturali insormontabili: ricordiamo il famoso servizio Black Issue, un intero numero dove apparvero esclusivamente modelle di colore o ancora tutte le denunce contro il femminicidio e la violenza sulle donne, offerte al pubblico tramite immagini di impatto indimenticabili. Una donna piena di risorse e sempre in grado di andare oltre le apparenze, ha utilizzato il settore della moda come strumento per comunicare molto più che la semplice bellezza stereotipata.

Risultati immagini per franca sozzani
Franca Sozzani. Fonte interviewmagazine.com

Lei, ideatrice di Who’s on next? concorso per i giovani talenti italiani promosso da Vogue, è stata talent scout di numerosi fotografi (vedi Bruce Weber, Herb Ritts), modelli ed esperti del settore, scoperti e lanciati dalla Sozzani stessa al fine di valorizzare le capacità innate di coloro che ora noi tutti riconosciamo in quanto grandi artisti.

Franca Sozzani iniziò prestissimo a lavorare per Vogue Bambini, a soli 30 anni divenne Direttrice della rivista Lei, a seguito prese anche le redini di Per Lui. Direttore di Vogue Italia dal 1988, nel 2006 anche de L’uomo Vogue. Responsabile editoriale di Condé Nast Italia, lanciò nel 2010 Vogue.it ed è rimasta anche a capo di Vogue Gioiello, Vogue Sposa, Vogue Accessory e Vogue Bambini fino alla fine.

Antonella Antonelli, Direttrice di MarieClaire, la ricorda con stima ed ammirazione: “Il suo ruolo di ambasciatrice italiana della moda nel mondo era talmente super partes che nessun collega o direttore poteva competere con lei. Ci mancherai, Franca.

Il fashion system di tutto il mondo si unisce nel dolore commemorando la Signora Italiana della moda.

Una semplice parola che racchiude un segreto e una inaccessibilità da parte di molti. Charme non significa gentilezza e neanche fascino. Si può essere gentili e affascinanti ma senza charme. È un punto in più e, soprattutto, indipendente dalla bellezza. Sembra quasi un vecchio termine anche un po’ desueto. Una donna charmante è la definizione che può dare un gentiluomo di altri tempi. I giovani non usano certo vocaboli di questo tipo. Ma il sostantivo ha in sé una sua forza. Perché chi ha charme attira l’attenzione e coinvolge le persone malgrado la loro stessa volontà“. Franca Sozzani

Commenti

commenti