Il mese scorso si è conclusa ufficialmente una delle fiction più seguite ed amate della televisione italiana. Ebbene sì, Squadra Antimafia dal 2009 è riuscita incisivamente a lasciare un segno: sarà per la trama, sarà per i personaggi, sarà per il mood (sfociato talvolta nella vera e propria fantascienza). C’è da constatare che i più assidui fans di SAM ancora non si capacitano dell’idea che ormai la Regina di Palermo Rosy Abate, l’immortale De Silva, la sanguigna Rachele, lo spietato Ulisse siano solo una reminiscenza.

Rosy Abate interpretata da Giulia Michelini
Rosy Abate interpretata da Giulia Michelini

La puntata andata in onda lo scorso 11 novembre sembra essere  – stando alle dichiarazioni del regista Pietro Valsecchi e dei protagonisti della serie – l’ultima tessera di un mosaico tanto incasinato quanto affascinante come quello di Squadra Antimafia. La notizia della fine della serie non sembra proprio un’alterazione della realtà cui uno zelante telespettatore di SAM dovrebbe essere avvezzo. In effetti, forse per la perseveranza nel voler continuare a tessere una trama apparentemente eterna, le ultime stagioni della serie hanno mostrato un cambiamento di rotta in relazione al mood: non si tratta più di una “semplice” caccia al mafioso di turno, ma di un’articolata mistione di storie personali, di bramosie di vendetta, di fenomeni non perfettamente spiegabili nella realtà razionale ma al contempo affascinanti ed avvincenti. Uno dei tasselli forse più rimarcabili della fiction di Valsecchi è la pregnanza dei personaggi, o almeno dei protagonisti: Rosy Abate, Ivan Di Meo, Claudia Mares, Filippo De Silva, Domenico Calcaterra, Dante Mezzanotte, Rachele Ragno, Saverio Torrisi, e tanti altri sembravano proprio degli atleti in uno stadio e  i fans i tifosi sfegatati, proprio come se si parteggiasse per uno piuttosto che per un altro.

Filippo De Silva interpretato da Paolo Pierobon
Filippo De Silva interpretato da Paolo Pierobon

Come ogni buona analisi richiede, occorre anche rilevare il tallone d’Achille di questa serie: gli storici supporters sottolineano come la trama iniziale sia stata quasi vituperata da episodi non riconducibili più ad una serie TV ma ad un cartoon. D’altra parte, c’è chi invece ritiene che il regista abbia saputo trasformare, evolvere ed arricchire la trama con nuove storie e nuovi personaggi in grado di soddisfare anche i fans più caparbi e cocciuti. In effetti, molte delle critiche che vengono mosse alle nuove stagioni della serie sono perlopiù derivanti da un perpetuo confronto con i personaggi del passato, ai quali i telespettatori sembrano essere tenacemente ancorati. Eppure, è doveroso riscontrare che molti dei personaggi nuovi – che poi nuovi non sono più – sono riusciti ad entrare in medias res, sfondando le porte del confronto con il passato. Ad esempio, Rachele – interpretata da Francesca Valtorta – è un personaggio nuovo ed affascinante che è riuscito a rimescolare le carte della storia. Così come la Ragno, anche Ulisse Mazzeo (interpretato da Ennio Fantastichini), Saverio Torrisi (interpretato da Fabio Troiano), Anna Cantalupo (interpretata da Daniela Marra).

Rachele Ragno interpretata da Francesca Valtorta
Rachele Ragno interpretata da Francesca Valtorta

I fans aspettano con ansia lo spin-off dedicato esclusivamente a Rosy Abate. Sarà un flashback sulla storia della storica protagonista di Squadra Antimafia oppure la prosecuzione della storia apparentemente conclusasi lo scorso 11 novembre?

Ecco un in bocca al lupo che Francesca Valtorta Fabio Troiano, protagonisti della serie, hanno rilasciato alla redazione de IlSaccente.it!

Commenti

commenti