La Nazionale di calcio italiana, durante la sua storia centenaria, non ha sempre indossato, come prima divisa ufficiale, la maglia di colore azzurro.
Invero, alla sua prima partita assoluta – il 15 maggio 1910, contro la Francia – la rappresentativa italiana debuttò in tenuta bianca.

La decisione di vestire la nazionale d’azzurro – più esattamente blu Savoia – arrivò dopo quasi un anno e dopo due gare disputate, in occasione della partita amichevole del 6 gennaio 1911 contro l’Ungheria. Il motivo della scelta di questo colore fu l’intenzione di richiamare allo stendardo della casa reale dei Savoia.

6 gennaio 1911: la nazionale italiana indossa per la prima volta la maglia azzurra
6 gennaio 1911: la nazionale italiana indossa per la prima volta la maglia azzurra

Da quella data l’azzurro – scelto successivamente anche per le altre discipline sportive – è stato il colore caratteristico della Nazionale italiana, fatta eccezione per il periodo fascista, durante il quale le maglie da gioco si tinsero di nero.

La nazionale italiana durante il periodo Fascista

Commenti

commenti