Si è spento oggi a Lisbona Mario Soares, fondatore della democrazia in Portogallo e tra i fondatori del movimento socialista portoghese. È stato in esilio per volere della dittatura Salazar fino alla rivoluzione dei garofani dell’aprile ’74, per poi divenire presidente e premier dello stato lusitano. È stato inoltre un convinto europeista, avendo avviato i negoziati per portare il Portogallo a far parte della comunità europea.

Commenti

commenti

SHARE