E’ nato il Movimento dei Democratici e Progressisti

E’ stato presentato oggi a Roma il “Movimento dei Democratici e Progressisti”, sorto in seguito alla scissione del Partito Democratico. Aderiscono al nuovo partito molti tra coloro che hanno deciso di abbandonare la fazione di centro sinistra guidata da Renzi, come l’ex capogruppo Roberto Speranza, il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, l’ex segretario Pier Luigi Bersani oltre ad esponenti politici provenienti dall’ala più moderata della Sinistra Italiana, come il deputato Arturo Scotto.

L’identità politica del Movimento dei Democratici e Progressisti, che si collocherà nello scenario partitico italiano alla sinistra del PD, si discosta dal Partito Democratico principalmente riguardo a quei temi già affrontati che hanno portato alla frattura come il “Jobs Act”, la “Buona scuola” e le questioni nate intorno al Referendum.

135115054-929f9cbf-43f2-4669-a965-cde7e3409889

Con ogni probabilità il nuovo gruppo parlamentare che si formerà appoggerà l’esecutivo guidato da Gentiloni.
Nel frattempo il PD ha programmato per il 30 aprile le primarie per eleggere il nuovo segretario: a contendersi la guida del partito di centro sinistra saranno l’attuale segretario Matteo Renzi, il governatore della Puglia, Michele Emiliano e il guardasigilli Andrea Orlando.

Commenti

commenti

SHARE