Fantacalcio: i consigli de IlSaccente.it

Vorrei che fosse ogni giorno domenica: consigli su chi schierare ed evitare per la XXV giornata di Serie A.

Ben trovati all’ormai consueto appuntamento con i consigli settimanali per tutti i fantallenatori. Il turno di Serie A si aprirà questa sera con Juventus – Palermo per permettere, come avvenuto settimana scorsa per il Napoli, ai bianconeri di preparare al meglio la sfida di Champions League contro il Porto. Tra le partite di cartello di questo turno, troviamo il posticipo di Domenica sera tra Milan e Fiorentina, che vale un posto in Europa. Ma passiamo all’analisi partita per partita.

VENERDI’ 17 FEBBRAIO

JUVENTUS – PALERMO (ore 20:45)

Scontro abbastanza agevole per i bianconeri, Allegri però non sembra intenzionato a rivoluzionare la squadra con un turnover. Spazio dunque in primis a Buffon che, salvo sorprese, dovrebbe passare una serata tranquilla. Occasione da titolare per Dani Alves, ma noi punteremmo maggiormente su BenatiaKhedira e Marchisio sembraano gli unici certi del posto da titolare e in una partita così non potete tenerli fuori. Dentro anche Dybala Higuain, qualche dubbio in più su CuadradoPjanic che sono in ballottaggio, ma se non avete riserve valide schierateli comunque. Tra i rosanero, quasi superfluo precisare di evitare Posavec e il blocco difensivo. Chi può portare una sufficienza anche allo Juventus Stadium? Noi crediamo soltanto nel solito Nestorovski.

dybalamask

SABATO 18 FEBBRAIO 

ATALANTA – CROTONE (ore 18:00)

L’Atalanta, ormai salda al quarto posto, ha un’occasione unica per mantenere il distacco dalle inseguitrici per un posto in Europa. Berisha si deve schierare, così come Conti Caldara per quanto riguarda la difesa. A centrocampo, nessuno da evitare. Lanciate soprattutto SpinazzolaKessié ed ovviamente l’irrinunciabile Papu Gomez. In attacco, fiducia a Petagna: vuole tornare al gol e l’occasione è ghiottissima. Tra i calabresi, Cordaz è da tenere fuori. In difesa l’unico che può garantire la sufficienza pare essere Ferrari, lasciate perdere invece l’esordiente Dussenne. A centrocampo molti ballottaggi e una certezza, Crisetig, ma non è questa la sua giornata. Stoian è in forma, ma, così come Falcinelli, difficilmente scardinerà una difesa attenta come quella nerazzurra.

EMPOLI – LAZIO (ore 20:45)

L’Empoli in casa ha collezionato pareggi su pareggi. Skorupski regala quasi sempre ottime prestazioni, ma la Lazio costruisce molto: se avete un’alternativa valida, non rischiate. In difesa evitate tutti anche perché l’unico schierabile, Pasqual, è in ballottaggio. Date fiducia invece più ad El Kaddouri che alla coppia d’attacco, sebbene Pucciarelli abbia portato bonus nelle scorse settimane. Tra i biancocelesti, assolutamente sì a Strakosha: con Marchetti fuori per l’ennesima volta in stagione, lui regalerà una buona prestazione e potrebbe uscire dal Castellani senza malus. De Vrij Radu sono le certezze del reparto difensivo, Parolo Felipe Anderson quelle del centrocampo, con Milinkovic-Savic destinato alla panchina. In attacco, fiducia a Immobile, meno a Keita in ballottaggio con Lulic.

 

DOMENICA 19 FEBBRAIO 

BOLOGNA – INTER (ore 12:30)

Il Bologna ha solo assaporato la vittoria contro la Samp per poi subire una clamorosa rimonta nei minuti finali, evidenziando ancora una volta le carenze difensive degli uomini di Donadoni. Per questo motivo, fuori Mirante e tutto il blocco difensivo. L’Inter concede sempre qualcosa: gli unici che sembrano poterne approfittare sono Dzemaili, in un momento magico, e Verdi, che non ha ancora trovato il gol dopo il rientro dall’infortunio. Destro è in dubbio per un problema alla caviglia, chi ha Petkovic ci può puntare solo se non si hanno grosse alternative, si alternerà comunque con Sadiq. Pioli e i suoi vogliono continuare a macinare punti. Handanovic dentro, fiducia anche a MurilloD’Ambrosio. A centrocampo, rientra Perisic: ha il dente avvelenato, porterà bonus. Gagliardini, con i suoi inserimenti, potrebbe finalmente sbloccarsi. Anche Candreva in odor di bonus. Meno Palacio, più Eder.

CHIEVO – NAPOLI (ore 15:00)

Chievo che non ha già obiettivi, per questo crediamo possa giocarsela a viso aperto. Sorrentino, nonostante l’alta media, sicuramente subirà molto: lasciamolo fuori questa giornata. Difficile consigliare qualcuno in difesa, troppi ballottaggi. L’unico certo di una maglia da titolare è Cacciatore, ma sulla sua corsia dovrebbe agire un cliente scomodo come Insigne: decisamente meglio non rischiare. Castro vuole tornare ai livelli di inizio stagione, dategli una chance. Birsa non sembra poter incidere, così come Inglese: la tripletta di Sassuolo dimostra la sua abilità in zona gol, ma sarà controllato bene dalla retroguardia azzurra. Napoli che vuole subito reagire dopo lo schiaffo subito in Champions dal Real. Per farlo, ripartire dagli inamovibili: Reina Albiol per la difesa, Hamsik per il centrocampo, Insigne e Mertens per l’attacco. Per il resto, non sconsigliamo nessuno. Zielinski dovrebbe partire dalla panchina, ma vale la pena schierarlo perché sa incidere anche a partita in corso. Anche Callejon va assolutamente schierato: dopo la squalifica rimediata a Bologna e la prestazione mediocre di Madrid vorrà sicuramente rifarsi.

PESCARA – GENOA (ore 15:00)

Molta curiosità ruota attorno al Pescara dal momento in cui Zeman è stato annunciato come nuovo allenatore. Un maestro come lui non potrà, salvo veri e propri miracoli, tirare fuori dalla zona retrocessione gli abruzzesi, ma sicuramente saprà dare una scossa ad una squadra che sul campo non ha ancora vinto. La difesa è ancora da evitare quasi in toto, in primis Bizzarri. Unica eccezione Biraghi che potrà essere una spina nel fianco della difesa rossoblù. Fiducia assoluta a Benali in un momento di forma straordinario, meno a Muntari: tanta esperienza, ma poco fiato per ora per il ghanese. Chi potrà beneficiare dell’arrivo del nuovo mister è sicuramente Caprari, che con l’ennesimo infortunio occorso a Bahebeck, guiderà l’attacco e potrà regalare bonus. Se avete Lamanna, neanche questa sembra una buona occasione per schierarlo, ma è comprensibile vogliate rischiare. In difesa, garantirà un’ottima prestazione Izzo, meno Munoz. Molti ballottaggi a centrocampo, noi puntiamo su Hiljemark, Laxalt RigoniTaarabt non sembra ancora al top per poter essere schierato da titolare, se avete alternative migliori tenetelo fuori. Simeone ovviamente dentro: ritornerà al gol.

SAMPDORIA – CAGLIARI (ore 15:00)

La Samp, galvanizzata dalle tre vittorie consecutive, cerca altri punti. Viviano quasi impeccabile dal rientro, schieratelo. Bereszynski porterà bonus, dentro anche Silvestre, non Skriniar. A centrocampo, Torreira è l’unico certo del posto da titolare, tra gli altri punteremmo solo su Bruno Fernandes. In attacco, Muriel assolutamente da confermare. Occhio a Quagliarella, noi preferiamo Schick. Tra i sardi invece sta attraversando un buon momento il reparto difensivo, ma non vi consigliamo comunque né Rafael né Bruno Alves. Fiducia a Isla che gioca fisso a centrocampo e può essere incisivo nella manovra offensiva. Ancora una volta più Borriello di Sau. Joao Pedro? Assolutamente sì, anche se dovrebbe partire dalla panchina.

UDINESE – SASSUOLO (ore 15:00)

Una sfida tra due squadre che hanno deluso le aspettative, ormai hanno poco da chiedere al campionato quindi speriamo che sia una partita ricca di goal. In casa friulana puntiamo su De Paul  e Zapata. Il primo potrebbe trovare il secondo goal mentre Zapata potrebbe tornare a gonfiare la rete. Fuori Fofana a rischio panchina. Per Di Francesco conferme per il tridente composto da Matri Politano e Berardi. Consigliamo il primo e l’ultimo. Fuori Aquilani e Consigli.

ROMA – TORINO (ore 18:00)

Dopo la splendida prestazione europea si prospetta una gara spumeggiante dentro tutto il terminale offensivo Salah – Perotti – Dzeko e Nainggolan. Gara sicuramente ricca di goal quindi meglio evitare Sczesny. Per il Torino sicuramente fuori la coppia centrale Ajeti e Moretti. Fiducia al gallo Belotti che solitamente all’Olimpico si esalta. Dentro anche l’ex Iago Falque.

MILAN – FIORENTINA (ore 20:45)

Dopo il pareggio in extremis con la Lazio e la vittoria della Viola in Europa League si preannuncia una splendida sfida con vista Europa. Tra i Rossoneri dentro assolutamente Suso e Pasalic che stanno colpendo positivamente. Scelta rischiosa quella su Bacca, è in un periodo no ma potrebbe sbloccarsi da un momento all’altro. Fuori Locatelli.

In casa viola magic moment per Bernardeschi ma purtroppo la squalifica lo terrà fuori. Si possono rischiare Tello e Kalinic. Fuori Badelj e Sanchez.

Top 11 di Marco Calabrò

Buffon; Bereszynski, Conti, Emerson; Hamsik, Perisic, Felipe Anderson, Gomez; Higuain, Immobile, Muriel.

Top 11 di Pietro Battaglia

Buffon; Bonucci, Izzo, Caldara; Khedira, Hamsik, Gagliardini, Nainggolan; Dybala, Simeone, Mertens.

Top 11 di Vincenzo Battaglia

Berisha, Masiello, Conti, Dani Alves, Marchisio, Gomez, Perotti, Hamsik,Schick, Higuain, Simeone.

Saremo a disposizione per ogni eventuale dubbio di formazione, non esitate a porci domande nei commenti! L’appuntamento con i consigli sul Fantacalcio de IlSaccente.it ritorna la prossima settimana, nel frattempo seguite il sito e le nostre pagine social così da non perdere alcun aggiornamento sui vari articoli.

Commenti

commenti

SHARE