Dopo tutto questo tempo…

Sembrava una missione impossibile, un record negativo destinato a durare ma alla diciassettesima trasferta stagionale arrivano i primi 3 punti fuori dal Granillo, unico baluardo amaranto fino a questo punto della stagione.

Dopo 16 partite 7 pareggi e 9 sconfitte oggi sembrava l’ennesimo match destinato a un triste epilogo in particolare dopo il rigore sbagliato da De Francesco, terminato sul palo ma, la rete dell’intramontabile Coralli, ha fatto sorridere i tifosi Calabresi in particolar modo i tifosi presenti nel settore ospiti.

Tre punti d’oro soprattutto considerando l’avversario, il Taranto, diretta concorrente in questa lotta disperata per mantenere la categoria. Espugnare lo Iacovone di Taranto non era per niente facile, soprattutto per una compagine come la nostra, ancora a 0 nella tabella di vittoria esterne. Ma una grande prestazione, in particolar modo dell’ex Porcino autore dell’assist del vantaggio amaranto, ha permesso di ottenere questi tre punti fondamentali per continuare a sperare in una salvezza senza dover passare dai playoff.
Logo_Urbs_Sportiva_Reggina_1914_(adozione_2016)

Gli uomini di Zeman volano 35 punti, prossimo impegno il derby casalingo con il Catanzaro che può avere come unico obiettivo la vittoria, per scacciare i fantasmi e per dare una netta sterzata al campionato, fin qui troppo altalenante per una piazza blasonata come quella di Reggio Calabria.

Commenti

commenti

SHARE