Terrore nella metropolitana di San Pietroburgo: un’esplosione ha causato – stando agli ultimi dati riportati dalle agenzie – la morte di 9 persone. Oltre 20 i feriti, i quali sono stati colpiti dagli oggetti contundenti che si trovavano all’interno dell’ordigno.  Una bomba artigianale – fortunatamente inesplosa –  è stata rinvenuta anche nella stazione di Ploshchad Vosstaniya, ma è stata prontamente disinnescata, come dichiarato dal Comitato Antiterrorismo.  Secondo fonti citate da Interfax, l’esplosione sarebbe stata prodotta da materiale esplosivo “probabilmente lasciato su un vagone prima della partenza del convoglio”. In aggiunta, l’ordigno sarebbe stato corredato da oggetti contundenti, che hanno prodotto lesioni e danneggiamenti. La procura generale russa parla di “attentato”.  Intanto tutte le fermate della metro di San Pietroburgo sono state chiuse, per rendere possibili le operazioni di evacuazione.

Commenti

commenti