La mania per il ‘fidget spinner‘ sta letteralmente impazzando sul mercato globale dei giochi.  A differenza di altri giocattoli in voga, le virali trottole antistress non sono il prodotto di una azienda leader del settore, ma hanno acquisito una popolarità diffusa attraverso la pubblicità incalzante dei principali social network nonchè degli Youtubers.

Risultati immagini per fidget spinner

Ecco 5 curiosità legate a questa bizzarra trottola antistress:

  1. Chi ha inventato il fidget spinnerQuesto particolare giocattolo è stato ideato nel 1993 da Carotine A. Hettinger. La donna statunitense brevettò il giocattolo nel 1997, senza ricevere tuttavia alcuna attenzione dalle case produttrici alle quali si rivolse. Tra queste vi era anche la Hasbro, la seconda società produttrice di giocattoli al mondo, che non accolse la proposta di brevetto, in seguito ad un fallimentare esperimento su una ristretta cerchia di potenziali consumatori. Negli anni seguenti, molti produttori hanno tuttavia iniziato a manifestare un discreto interesse verso questa originale trottola.
  2. Da cosa nacque l’idea di questo giocattolo? Nei primi anni ’90, Carotine A. Hettinger soffriva di una malattia, la maistenia gravis, che le provocava gravi disagi muscolari. Il fidget spinner era uno dei pochi strumenti attraverso cui poteva giocare e passare del tempo con la figlia. Ma il giocattolo nacque anche con uno specifico scopo terapeutico: difatti, alcuni studi dimostrano come questa strana trottola sarebbe in grado di attutire lo stress e l’ansia.
  3. Come funziona questo curioso antistress? Il funzionamento del giocattolo si basa sul cuscinetto centrale che deve essere tenuto tra due dita per permettere la rotazione dell’oggetto intorno all’asse principale. La trottola può essere realizzata con vari materiali: acciaio, rame, ottone, plastica etc.
  4. Esistono vari tipi di fidget spinnersSì, ad oggi esistono circa 10.000 modelli di trottole, tutte accomunate dallo stesso concetto di base. Per non parlare della nuova app disponibile per iOS e Android che trasferisce in formato applicazione lo spinner: anche in questa dimensione virtuale, occorre far ruotare la trottola il più a lungo possibile. Scopo anche in questo caso è quello di ridurre lo stress e favorire la concentrazione.
  5. A che cosa è dovuto questo dilagante successo? La diffusione  del fidget spinner ha cominciato a crescere soprattutto nella primavera del 2017. Il fenomeno di spinner-mania è stato sicuramente favorito dalla diffusione virale sul web di notizie, curiosità e tutorial.

Commenti

commenti