Cinema: il magico passatempo che insegna

Proviamo a far capire l’importanza del cinema: una delle principali sfaccettature dell’intrattenimento.

Quando si pensa all’ intrattenimento uno dei primi temi che vengono in mente sia per la nostra società sia per quelle passate è “la settima arte”. Infatti tra le maggiori fonti dello spettacolo di oggi e di ieri c’è sicuramente il cinema. La cinematografia, considerata da subito un’arte, anche se basata su un’illusione ottica di immagini in movimento, ci insegna molto. Durante il suo percorso, il cinema ha attraversato diverse fasi nelle quali ha subito molti cambiamenti, che l’hanno portato dai primi rudimentali “esperimenti” dei fratelli Lumière ai moderni film digitali, ricchi di effetti speciali realizzati principalmente con la grafica computerizzata, che ha dato spazio e libertà alla fantasia dei registi.

Risultati immagini per fratelli lumiere
Fratelli Lumière. Fonte Zeromag

Nessuno immaginava, quando i fratelli Lumiere sul finire dell’Ottocento conducevano i loro primi esperimenti di cinematografia, che il cinema avrebbe avuto una diffusione così capillare e planetaria, fino ad essere considerato un’arte che a differenza di qualsiasi altra forma di rappresentazione ha capacità diretta ed immediata di rendere la realtà. Le sensazioni che riescono a darci certe immagini del cinema non potrebbero essere provocate da nessun’altra forma di espressione artistica. Difatti il cinema è stato considerato la più importante invenzione dopo la stampa nel campo dei mezzi di comunicazione, tanto è vero che ancora è uno dei più efficaci.

Come già soprascritto, la cinematografia fu di rilievo nel campo dello svago e della comunicazione anche per le società passate quando durante tutto il secolo scorso, ha fornito a milioni di spettatori divertimento ed evasione a basso costo, anche nei periodi della storia più oscuri, caratterizzati da guerre, povertà estesa e feroci dittature. Ha diffuso sogni e nuovi stili di vita anche in realtà dove si faticava a soddisfare i bisogni più elementari. A tutti il cinema ha permesso di viaggiare con la fantasia stando comodamente seduti su una poltroncina imbottita. Ha dilatato esistenze altrimenti grigie ed ordinarie, permettendo loro di vivere avventure negli spazi e nelle epoche più esotiche e lontane da noi. Ha arricchito l’immaginario individuale e collettivo attraverso tutte le sue forme. Il cinema ha allargato la nostra conoscenza del mondo, della vita e di noi stessi. Ha contribuito alla nostra educazione emotiva e sentimentale, ci ha fatto maturare come individui e come cittadini. Il mondo è bello perché è vario, così come il cinema e tutti i suoi differenti generi che sono ognuno una fetta che compone quella che è la cinematografia, dal genere horror a quello romantico passando da azione e avventura per finire con commedia o fantascienza e tanti altri, facce di una stessa forma geometrica ognuna con un significato, ognuna con un obiettivo, ognuna con qualcosa da insegnare.

Risultati immagini per federico fellini
Federico Fellini. Fonte Wikipedia

Chi meglio dei registi stessi, dei creatori delle pellicole, può farci capire l’importanza del cinema ? “Sono solo un narratore, e il cinema sembra essere il mio mezzo. Mi piace perché ricrea la vita in movimento, la esalta. Per me è molto più vicino alla creazione miracolosa della vita che, per esempio, un libro, un quadro o la musica. Non è solo una forma d’arte, in realtà è una nuova forma di vita, con i suoi ritmi, cadenze, prospettive e trasparenze. E’ il mio modo di raccontare una storia” (Federico Fellini, regista, fumettista e scrittore italiano). O come sostiene il regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano, naturalizzato statunitense Frank Capra: “Il cinema è uno dei tre linguaggi universali; gli altri due sono la matematica e la musica”. Dietro le parole di uomini che hanno fatto del cinema la loro vita si può cogliere la passione che li ha portati a concepire i loro lavori, i loro film. A dimostrazione del fatto che il cinema abbia contribuito alla nostra crescita emotiva e sentimentale tantissime sono le frasi più celebri che sono rimaste nella storia, come tantissime sono le emozioni che si provano nel ricordarle: “gli farò un’offerta che non potrà rifiutare” (Il padrino 1972); “che la forza sia con te” (Star Wars 1977); “E.T. telefono casa” (E.T. L’extraterrestre 1982); “Bond. James Bond” (Agente 007-Licenza di uccidere 1962); “elementare Watson!” (Le avventure di Sherlock Holmes 1939); “Adriana!” (Rocky 1976). Sono solo alcune di molte frasi che sono rimaste nella storia del cinema e che attraverso i film di cui fanno parte hanno insegnato agli spettatori di tutte le età e tutte le epoche a sognare, a non limitare la propria fantasia, a non conoscere confini per essa. Difatti il cinema è stato e continua ad essere una scuola di libertà.

Commenti

commenti