Al via la quinta stagione di House Of Cards

Torna con la quinta stagione la serie tv interpretata e prodotta da Kevin Spacey e Robin Wright. Già disponibile in streaming su Netflix USA dalla giornata di ieri, in Italia sarà trasmessa su Sky Atlantic e Now TV.

Frank e Claire Underwood sono tornati. House Of Cards, prodotta proprio dagli attori principali Kevin Spacey e Robin Wright, avrà 13 nuove puntate, scritte da Melissa James Gibson e Frank Pugliese. Infatti, Beau Willimon, sceneggiatore e sviluppatore delle prime quattro stagioni, ha deciso di “dedicarsi ad altro”.

“Non avete nulla da temere, siamo qui per proteggervi”, recita uno dei brevi trailer che hanno preceduto il rilascio della serie da parte di Netflix.

Chi ha seguito le vicende delle precedenti stagioni, non ci crede nemmeno per un secondo. Underwood non avrà certamente come obiettivo primario il “bene della nazione”. Del resto, la quarta stagione si chiudeva con un messaggio chiaro e deciso da parte della First Lady e del Presidente: “Noi non subiamo il terrore, noi lo creiamo”. Un’evidente minaccia di guerra all’Ico (leggi:Isis), probabilmente l’unica reale promessa che verrà mantenuta da parte di Frank.

La coppia machiavellica più nota del piccolo schermo sarà inoltre disposta a tutto pur di non perdere la Casa Bianca, in primis mettere da parte le incomprensioni personali. Nella campagna elettorale, che vede gli Underwood contrapporsi al giovane repubblicano Will Conway, Claire avrà infatti un ruolo da protagonista: accetterà di tornare al fianco del sadico marito in cambio del ruolo di vicepresidente. Ad aiutare Frank, ci saranno ancora una volta i fedelissimi Doug Stamper (interpretato da Michael Kelly), capo dello staff della Casa Bianca, e il segretario di Stato Catherine Durant (Jayne Atkinson). Non mancheranno le new entry: l’attore Campbell Scott sarà Mark Usher, mentre Patricia Clarkson impersonerà Jane Davis, due nuovi personaggi i cui ruoli non sono ancora stati svelati.

Altro dettaglio che non passerà di certo in secondo piano per questa nuova stagione di House Of Cards è l’inevitabile paragone tra Donald Trump e Frank Underwood. “Occorre ricordare che Underwood è un personaggio di finzione e Trump…è un personaggio di finzione”, rispondeva Kevin Spacey, nel marzo 2016, a chi gli chiedeva quali fossero le somiglianze tra serie tv e realtà. Donald Trump ci ha rubato tutte le idee per la sesta stagione. Seriamente non so come faremo” è stata invece la battuta di Robin Wright qualche giorno fa al Festival di Cannes. Non resta che collegarci stasera alle 21:10 su Sky Atlantic per scoprirlo. Quel che è certo, però, è che qualsiasi riferimento all’attualità sarà puramente casuale, in quanto la nuova stagione è stata scritta prima di conoscere l’esito delle presidenziali americane.

Risultati immagini per frank underwood donald trump

 

Commenti

commenti