Anche la città di Reggio Calabria ha aderito alla tredicesima edizione della Notte europea dei Musei, iniziativa proposta dal Mibact, che sabato 20 maggio consentirà l’apertura straordinaria dei principali musei siti culturali al costo simbolico di 1 euro.

Un’occasione da non perdere: gli interessati – difatti – potranno ammirare il patrimonio artistico, culturale ed archeologico della città, al di fuori del consueto orario. In aggiunta, vi sarà una serie di  percorsi e attività collaterali che accompagneranno i visitatori nella scoperta di tesori culturali  spesso non fruibili. In questo senso si è orientata l’iniziativa promossa dall’ Assessorato alla Valorizzazione e Tutela dei Beni Culturali, guidato dall’ avv. Irene Calabrò, che  grazie alla preziosa e determinante  sinergia instaurata con la Soprintendenza Archeologica della Calabria della Provincia di Reggio/Vibo consentirà di  ampliare l’offerta culturale di sabato 20 maggio a vantaggio di cittadini e turisti.  Infatti oltre al  Museo della Magna Grecia, con l’ausilio offerto dai funzionari e dal personale della Soprintendenza provinciale, in città saranno visitabili  il sito Ipogeo di Piazza Italia, le  Mura Greche e  le Terme Romane sul Lungomare Falcomatà, dalle 19 alle 22.

Una festa della cultura dunque che, in via sperimentale, per un intero sabato sera, consentirà di mettere in rete e apprezzare  lo straordinario patrimonio culturale reggino.

 

Commenti

commenti

SHARE