Reggio Calabria si tinge di rosa per la sesta tappa del Giro d’Italia

Domani, 11 maggio, la carovana rosa lascerà le proprie impronte nella città dello Stretto.

Reggio Calabria si prepara ad accogliere la sesta tappa del Giro d’Italia. La Città metropolitana non si farà trovare impreparata davanti ad una occasione così ghiotta, sia a livello di immagine che a livello turistico ed economico. Non è la prima volta che il Giro d’Italia sfreccia nella nostra città: dodici anni fa, il Lungomare Italo Falcomatà divenne il protagonista principale degli schermi televisivi di tutto il mondo. In quella tappa trionfò l’australiano Brett Lancaster e ci fu l’addio al ciclismo di Mario Cipollini. Cerchiamo di esplorare il circuito che i ciclisti saranno chiamati ad affrontare lungo la Calabria tirrenica. La carovana rosa partirà da Reggio Calabria fino ad arrivare a Terme Luigiane, nel cosentino. Quella di Reggio sarà una partenza fittizia, una vera e propria passerella d’onore: la gara prenderà il via soltanto quando gli atleti saranno fuori dal centro urbano. L’Arena Ciccio Franco sarà teatro principale di tutte le manifestazioni legate al Giro. Lungo i circa 7 Km di passeggiata, prima della gara effettiva, Reggio avrà l’occasione di mostrare il suo fascino ed il suo calore. Il percorso è abbastanza tortuoso: è costituito da salite con pendenze del 10% e da alcuni tratti da affrontare con grande meticolosità, considerati i vari tornanti insidiosi. Si tratta di un percorso in prevalenza pianeggiante alternato da tratti in salita che richiedono una importante tenuta fisica. L’arrivo è previsto poco dopo le 17 in provincia di Cosenza. Sarà indubbiamente una grande occasione per la nostra città, ma non possiamo fare a meno di porgerci degli interrogativi. Perché in occasioni straordinarie, come una manifestazione sportiva di coinvolgimento mondiale, Reggio riesce ad indossare il suo abito migliore? Per quale motivo soltanto in particolari situazioni i lavori vengono conclusi in tempi ragionevoli e senza intoppi particolari? Evidentemente anche a Reggio Calabria, così come in altre città del meridione, è possibile far rispettare le regole, è possibile completare dei lavori in tempi non secolari, è possibile pianificare. Il Giro d’Italia ci sta consentendo di osservare una realtà trasversale non troppo lontana dalle nostre possibilità e ci lascia l’amaro in bocca, in quanto siamo consapevoli che da venerdì tutto tornerà come prima.

Mappa delle tappe del giro d'Italia 2017 fonte:cyclingnews.com
Mappa delle tappe del giro d’Italia 2017 fonte:cyclingnews.com

 

Commenti

commenti