Intervista a Mr.Rain, l’artista che si è fatto da solo

Chiacchierata con Mr.Rain.

Il cantante bresciano nel 2009 inizia a calarsi nel mondo del Rap, scrivendo i suoi primi pezzi con lo pseudonimo di Mr.Rain Il suo punto di riferimento è Eminem. Nel 2011 inizia a farsi conoscere dal grande pubblico, producendo il suo primo mixtape “Time 2 Eat“. Nel 2013 partecipa ad X Factor, ma dopo il ripescaggio rifiuta di continuare  (non sarebbe stato da lui affrontare un Talent!). L’anno successivo si cimenta in un tour tutto italiano, riscuotendo ampissimo successo. Tra il 2015 e il 2016 si assiste alla consacrazione di Mr.Rain Il cantante bresciano produce “Memories” e dopo il grandissimo successo di “Carillon” si dedica al singolo “Supereroe“, scritto in collaborazione con il rapper Diluvio. Adesso diamo la parola all’artista.

Risultato immagine per mr.rain
Mr.Rain Fonte informazione.it

Intanto ti ringraziamo per averci dato la possibilità di porgerti qualche domanda. Raccontaci un po’ di te. Come nasce Mr.Rain?

Mr.Rain nasce un po’ per gioco, ho questo nome perché scrivo nei giorni di pioggia. E’ cominciato tutto quando ho iniziato ad ascoltare Eminem. Ho deciso di scrivere qualcosa che parlasse di me perché avevo necessità di esprimermi e sfogarmi. Ho fatto il mio primo mixtape e subito dopo, visto che non mi trovavo bene su basi di altre persone, ho iniziato ad autoprodurmi. Con qualche tutorial su YouTube ho imparato a suonare piano e chitarra, il giusto per riuscire a soddisfare le mie necessità.

Nel 2013 hai partecipato alle selezioni di X Factor rifiutando poi l’accesso al programma. Ti è servita quell’esperienza? Come consideri il mondo ambiguo dei Talent?

E’ una vecchia storia, ho fatto le mie scelte e sicuramente non tornerei mai indietro, rispetto chi sogna e desidera di partecipare ad un talent, ma quella non è decisamente la mia strada, non amo prendere scorciatoie.

Il tuo è un genere musicale completamente diverso dal panorama hip-hop e Rap presente in Italia. Proponi una musica differente. Credi che questo sia stato l’elemento che ti ha fatto avere così grande successo?

Sicuramente fare un genere che non fa nessuno in Italia mi ha aiutato ad emergere molto più facilmente anche se alle spalle ho comunque sei anni di gavetta. Io faccio quello che mi piace e mi sento, cerco di esprimermi nel modo migliore, non seguo il genere che va di moda soltanto per avere qualche follower in più.

Risultato immagine per mr.rain album
Mr.Rain Fonte radiomondo.it

“I grandi non piangono mai” sta riscuotendo grandissimo consenso. Qual è il messaggio che vuoi far trasparire attraverso questo singolo?

E’ la canzone che ho dedicato a mia madre. Dopo tutto quello che ha fatto per me ho voluto dedicarle il primo singolo in major. In questa canzone ho sfatato il mito dei grandi, perché spesso nascondono le loro paure e le loro debolezze per far crescere al meglio il proprio figlio, esattamente come lei ha fatto con me.

Risultato immagine per mr.rain i grandi non piangono mai
“I grandi non piangono mai”. Fonte youtube.com

Con chi ti piacerebbe collaborare in futuro? Chi ritieni possa essere maggiormente vicino in questo momento al tuo stile?

Mi piacerebbe davvero molto collaborare con Macklemore, reputo che sia uno dei migliori in circolazione ora, sicuramente uno tra i più originali. Per quanto riguarda l’Italia mi piacerebbe collaborare con Salmo anche se facciamo due stili completamente differenti.

Parlaci di “Memories”, il tuo primo disco ufficiale, interamente autoprodotto: credi che la produzione di questo disco abbia rappresentato una svolta per la tua carriera?

Assolutamente sì. Sono maturato molto musicalmente parlando, ho imparato davvero molte cose, è stata la mia prima esperienza come produttore musicale, il primo progetto gestito a 360 gradi dal sottoscritto e devo dire che mi ha aiutato ad allargare i miei orizzonti e a riuscire ad esprimermi esattamente come volevo.

Risultato immagine per mr.rain memories
Copertina di “Memories”. Fonte marapcana.tv

Come valuti il Rap italiano? Non credi ci siano troppe similitudini tra gli artisti e scarsa originalità?

A parer mio il Rap italiano ora è fin troppo saturo di personaggi davvero molto simili tra loro, vedo poca personalità in molti artisti. Io faccio quello che mi sento di fare, faccio un genere tutto mio, non seguo la moda.

“Supereroe” è a mio avviso un singolo straordinario soprattutto per il testo. A chi è rivolto?

Supereroe l’ho scritta per mia sorella minore.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Mr.Rain continuerà ad autoprodursi e a rimanere il rapper un po’ fuori dal coro qual è?

Sicuramente continuerò ad autoprodurmi anche perché è la mia grande passione e di conseguenza non mi pesa. E’ molto impegnativo ma è la cosa che so fare meglio, è una mia necessità. Ho quasi finito il nuovo album ed uscirà molto presto.

Vi proponiamo uno dei brani più emozionanti di Mr.Rain “I grandi non piangono mai”.

Commenti

commenti

SHARE