XFactor 11: la prima puntata di audition è un mix di emozioni forti

Giovedì 14 settembre è ripartito il seguitissimo programma dal format internazionale su SkyUno, XFactor

Alle 21.10 di ieri sera è andata in onda la prima puntata dell’undicesima edizione italiana di XFactor, su SkyUno, con una giuria per metà rinnovata: Levante, una cantante eccentrica e giovane artista del panorama italiano, Mara Maionchi che ritorna tra le sedie importanti dopo l’Xtra Factor, Manuel Agnelli (riconfermato dopo la scorsa edizione) e Fedez, ormai veterano del talent.

XFactor 11
www.vanityfair.it

La puntata si rivela come sempre allegra e piacevole, personaggi esilaranti, come il signore dai riccioli grigi che prepotente si rivolge ad Agnelli: “se mi vedi in altre occasioni posso insegnarti qualcosa”, animano l’atmosfera e fanno scoppiare il pubblico in sala ed a casa in fragorose risate.

Il tutto viene bilanciato da momenti toccanti, come i primi talenti selezionati per passare al prossimo step. La diciassettenne Camille di origini filippine presenta un inedito al piano, canta come un angelo ma a metà performance si trasforma in una vera rapper americana, rimanendo perfettamente composta nel suo sgabello da musicista. O il giovane Samuel che ha impiegato nove mesi per arrivare in Italia, scappando dal suo paese povero ed in guerra, e con chitarra e microfono diventa una star, così la sua voglia di vivere accende una fiamma nel cuore degli spettatori.

Un XFactor che inizia col botto, ma un botto fatto di emozioni e lacrime, sopratutto per i giudici più sensibili che in presenza di un talento si sciolgono; vedi Fedez che ha subito dato nuovo materiale alle pagine Facebook create per deriderlo in tutte le occasione nelle quali non riesce proprio a trattenersi. D’altronde chi di noi riuscirebbe a resistere difronte alle parole dell’aspirante rapper Andrea, in arte Mind, di appena 16 anni che racconta senza filtri il dolore di un padre assente?

Levante non è da meno e subito entra in un contatto molto sincero con i concorrenti, mettendoli a proprio agio senza però far mancare la sua opinione a volte non totalmente positiva. Diretta e tenera. Ci Piace.

Mara Maionchi va, come sempre, a ruota libera, così come Agnelli che, inquietante e tenebroso, lancia pillole di ironia distruttiva contro i concorrenti in meno di una manciata di secondi.

Le anticipazioni della prossima puntata ci lasciano con l’acquolina in bocca e noi non vediamo l’ora di udire lo scattante Cattelan presentare i giudici di XFactor 11, giovedì prossimo, per una nuova sessione di audition!

 

 

 

 

 

Commenti

commenti