Sabato 7 ottobre 2017 alle h 19.00, presso la propria sede in Via Amerigo Vespucci n.10/g, il  Circolo G. Calarco continua  l’attività culturale con la presentazione  del romanzo “Malura” dello scrittore e musicista Cataldo Perri, edito nel maggio 2017 da Rubbettino e già insignito  del Premio letterario V. Camarca Città di Amantea.

Risultati immagini per cataldo perri
Cataldo Perri

Malura è la storia della passione dei due giovani  protagonisti Angiulì e Rocco, che si svolge tra la Calabria e l’Argentina  del regime del generale Videla e dei desaparecidos. Romanzo che, nel corso della narrazione, affronta contestualmente una serie di problematiche importanti come l’emigrazione, la dittatura, la delinquenza mafiosa, i soprusi, la libertà, è soprattutto un viaggio  nei sogni, nel dolore, nel travaglio del riscatto e  della speranza. La malura è la controra : quel momento negativo e folle capace di annebbiare la ragione e segnare l’esistenza degli individui e a volte dei popoli ed è proprio su questo “ momento folle” che si incentra la storia assumendo toni drammatici .Seconda prova narrativa di Perri “Malura” è un romanzo ricco di personaggi, di passione, di odori, di colori e sapori della terra di Calabria resi con un linguaggio empatico, è anche: «una laica, commovente, preghiera per la felice ossessione del mare».
L’incontro sarà arricchito dalla partecipazione e dalla voce di Francesca Prestia “a cantastorij” che, con la sua voce appassionata, accompagnerà la chitarra battente di Cataldo Perri.

L'immagine può contenere: una o più persone e primo piano

Cataldo Perri autore del precedente  libro ”Ohi Dottò “ (2013) , Rubbettino Editore ,suona  la chitarra battente Perri ed è  uno dei più prestigiosi virtuosi di questo strumento della tradizione popolare calabrese.. Autore dello spettacolo “Laura e il sultano”, ispirato alla vicenda di una ragazza di Cariati rapita dai turchi nel 1500 e divenuta la favorita del sultano di Costantinopoli. Lo spettacolo è stato rappresentato in Italia ed all’estero (Norimberga, Waiblingen)
Le musiche dell’opera arrangiate da Gigi De Rienzo ed edite da Raitrade, raccolte nel cd “Rotte saracene” sono spesso utilizzate dalle trasmissioni televisive : Sereno variabile, Mediterraneo, Linea blu e inserite in una compilation Rai dal titolo Linea blu.
Autore dello spettacolo “Bastimenti”, (con la regia di Daniele Abbado) ispirato alla vicenda esistenziale del nonno partito per l’Argentina nel 1924 e mai più ritornato. Tale intima vicenda familiare è servita a Perri per dedicare uno straordinario affresco in musica a tutti quelli che non ce l’hanno fatta. Ospiti dello spettacolo Mario Arcari, Beppe Quirici, Armando Corsi, già collaboratori di Ivano Fossati e Fabrizio De Andrè e del disco omonimo di Perri .
Lo spettacolo “Bastimenti” , oltre che nei teatri italiani, è stato in tour in Argentina e in Germania, a Singapore, e in forma ridotta a Bruxelles nella sede del Parlamento Europeo. Ha scritto alcune delle musiche della fiction Rai “L’uomo che sognava con le aquile” con Terence Hill.
Nel 2005 ha avuto un prestigioso riconoscimento al Demo award da Pergolani e Marengo (radio Rai demo) al Mei di Faenza .
Collabora con lo scrittore calabrese Carmine Abate in un progetto di musica e letteratura ispirato ai suoi romanzi fino all’ultima fatica “Vivere per addizione nelle terre di andata”. Con Abate è stato ospite , fra l’altro al teatro Silvestrianum di Milano, al festival “Adriatico mediterraneo” di Ancona e la “Festa del Ritorno”, selezionato fra 1500 opere dal Ministero dei beni culturali, è stato rappresentato a Roma nella sede dello stesso Ministero nel febbraio 2008.
Perri ha inoltre creato alcune delle musiche del documentario “Cessarè” sui movimenti antimafia in Calabria. Ha ideato e promosso la rassegna “La battente nei luoghi della memoria”. Ha partecipato col suo brano Il mio sud alla compilation di artisti calabresi i cui proventi vanno alla cooperativa del Marro della Locride che gestisce insieme all’associazione Libera di don Ciotti alcuni terreni confiscati alla Ndrangheta.

Commenti

commenti

SHARE