La richiesta di costituzione in giudizio, annunciata con l’approvazione unanime di un documento nel corso di un Consiglio Metropolitano, giunge in una data emblematica, infatti l’11 ottobre ricorre la giornata internazionale dell’Onu delle bambine e delle ragazze.

Così l’Ente di Palazzo Alvaro, insieme ad altre istituzioni ed associazioni, farà valere in giudizio il suo stato di parte danneggiata, perché quando la vittima è una giovane donna, una ragazza, tutta la società deve sentirsi coinvolta.

Commenti

commenti

SHARE