IlSaccente.it, nella sezione dedicata alle elezioni, vi illustrerà oggi tutte le proposte elettorali in tema di fisco. In una fase di campagna elettorale in cui domina la questione delle candidature e tutto il marasma che ruota intorno a ciò, la nostra Redazione si ostina a credere che oltre a votare per la persona si debba anche avere un punto di vista critico riguardo le proposte avanzate dalle forze politiche in competizione. Siamo consapevoli che attirino maggiormente tutte le magagne e le manovre scarsamente trasparenti che stanno dietro alla scelta dei candidati e in generale tutto ciò che è notiziabile, ma siamo consci che sia un nostro dovere fornire al lettore tutte le informazioni necessarie in modo che possa essere in grado di comprendere gli orientamenti dei partiti sulle varie istanze programmatiche.

 

Partito Democratico

Affermare il principio del “pagare meno pagare tutti“. Occorre ridurre ancora la pressione fiscale per chi crea lavoro, per le famiglie e per chi si trova in difficoltà. Continuare con gli ottimi risultati raggiunti nella lotta all’evasione e all’elusione fiscale. Tassare i profitti dell’economia digitale internazionale. Servono misure maggiormente stringenti per rafforzare la vigilanza sulle banche e sanzioni più pesanti contro chi commette illeciti. E’ necessaria una semplificazione delle regole fiscali. Serve una riforma fiscale che riduca il carico sul lavoro, prevedendo anche forme di doppia progressività in relazione al reddito e all’età. Per quanto concerne i carichi familiari, bisogna affrontare le disparità connesse all’incapienza e alla differenza di trattamento tra lavoratori dipendenti e autonomi.

Risultati immagini per partito democratico Renzi
Matteo Renzi, segretario del PD. Fonte: Il Post

Movimento 5 Stelle

Un fisco giusto e sostenibile per rilanciare il nostro Paese“: questo è lo slogan scelto dai pentastellati. Riduzione della pressione fiscale sul reddito delle persone fisiche mediante la revisione degli scaglioni IRPEF, dando priorità alle fasce di contribuenti medio-basse. Introdurre un sistema telematico che permetta lo scambio di dati e di informazioni tra amministrazione finanziaria e contribuenti. Occorre, inoltre, incentivare l’uso della fattura elettronica. Deve esserci un processo di adeguamento tecnologico dei sistemi gestionali di contabilità che sono in uso nelle imprese. Sopprimere tutti gli adempimenti contabili connessi ai dati di fatturazione. Obbligare l’Amministrazione finanziaria a dare ascolto alle ragioni del contribuente prima di adottare accertamenti o atti impositivi. Ciò è raggiungibile attraverso l’istituzione del contraddittorio con riferimento alle attività di verifica e di accertamento. Potenziare l’autotutela amministrativa affinché possa essere ridotto il contenzioso. Introduzione di incentivi fiscali a favore di tutte quelle attività che apportano benefici in materia di tutela ambientale e a tutte quelle realtà imprenditoriali che riducono gli agenti inquinanti.

Risultati immagini per movimento 5 stelle fisco
Immagine tratta dal sito ufficiale del M5S.

Coalizione di Centrodestra

Riforma del sistema tributario attraverso l’introduzione di un’unica aliquota fiscale (Flat tax) per famiglie e imprese. La riforma deve anche prevedere una “no tax area” per coloro che hanno redditi bassi. No all’imposta sulle donazioni, all’imposta di successione, alla tassa sulla prima casa, al bollo sulla prima auto e alle tasse sui risparmi. E’ fondamentale puntare sulla realizzazione di una riforma del contenzioso tributario e del sistema sanzionatorio. Introdurre il principio del divieto di tassazione in assenza di reddito. Le Pubbliche Amministrazioni dovranno pagare immediatamente tutti i debiti nei confronti di cittadini ed imprese tramite lo strumento dei Titoli di Stato di piccolo taglio. Revisione del Codice degli appalti per rilanciare gli investimenti e l’occupazione.

Risultati immagini per centrodestra fisco
Immagine tratta da Il Fatto Quotidiano

Liberi e Uguali

Ridurre l’aliquota del primo scaglione IRPEF con l’obiettivo di concentrare gli sgravi fiscali sui redditi medio-bassi. Introduzione, anche a livello europeo, di una imposta sulle transazioni finanziarie. Occorre sostenere la proposta europea di realizzare una tassazione sui profitti delle multinazionali. Prevedere una effettiva “Web tax” sui beni e servizi commercializzati attraverso il web da multinazionali non residenti in Italia. Insistere maggiormente, tramite misure e regole più efficaci, sulla lotta all’evasione fiscale.

 

Risultati immagini per liberi e uguali
Immagine tratta da Stato Quotidiano

Commenti

commenti