Outsider – Quando lo sport diventa leggenda: gli operai del Calais ad un passo dal sogno

Nel 2000 il Calais Racing Union Fc, team composto interamente da operai, magazzinieri e impiegati, raggiunge la finale di Coppa di Francia.

La rubrica “Outsider – Quando lo sport diventa leggenda” de IlSaccente.it, è oggi dedicata ad una storia che rappresenta l’essenza del romanticismo calcistico. Una storia che ha come protagonista una squadra interamente composta da precari del pallone: il Calais Racing Union Fc. Il team francese, nel 2000, quasi per magia, ha l’enorme possibilità di confrontarsi con le più grandi compagini della Ligue 2 e della Ligue 1. Un gruppo di operai, scaffalisti e magazzinieri si iscrive alla Coppa di Francia. In quella stagione il Calais si trova in quarta divisione. Inizia la Coppa nazionale. Il cammino è sin da subito travagliato. Il sogno di affrontare squadre di Prima o Seconda divisione richiede il superamento di una serie infinita di turni preliminari. Il Calais, nei primi turni, elimina avversari di categorie inferiori. In queste partite emerge la natura del calcio dilettantistico: contrasti duri, tanto sudore e vittorie all’ultimo respiro.

Il Calais della stagione 1999/2000. Fonte: RadioGoal24

La cavalcata della piccola realtà francese è solo all’inizio. All’ottavo turno di Coppa, il Calais sfida il Dunkerque. Avversario che milita nella stessa categoria, superiore tecnicamente e considerato favorito. Ma gli onesti lavoratori del Calais fanno sul serio e non possono perdere l’occasione di vivere, almeno per una notte, l’emozione di frequentare gli ambienti nobili del calcio francese. Riescono ad imporsi con il risultato di 4 a 0. Si vola ai trentaduesimi: inizia la competizione vera e propria. La piccola squadra dilettantistica è pronta a vedersela con corazzate della Ligue 2 e della Ligue 1. E’ il Lille, militante in Ligue 2, a uscire fuori dall’urna. E’ una partita folle: il Lille chiude il primo tempo in vantaggio. Ci sono tutti gli estremi per porre fine alla favola del team operaio del Calais. Il secondo tempo stravolge la situazione. Dopo una partita più che tirata, negli ultimissimi minuti arriva il gol clamoroso del pareggio. Si va ai calci di rigore. I dilettanti trasformano tutti i tiri dagli undici metri, eliminando così i professionisti.

Risultati immagini per calais squadra 2000
Immagine tratta da “Uomo nel Pallone”

Contro ogni pronostico, il Calais continua ad andare avanti in Coppa. E’ il turno del Langon Castets, una compagine che gioca in quarta divisione. Anche questa volta i precari del pallone passano il turno grazie ad una doppietta di Gerard e al gol di Dutitre.

https://mircea21dominte.files.wordpress.com/2012/04/gerard-scored-9-goals-in-the-campaign.jpg
Gerard in azione.

Il cammino del Calais sembra inarrestabile. L’entusiasmo è alle stelle. Lo stadio Julien Denis non riesce a contenere l’enorme quantità di pubblico. Gli ottavi di finale si disputano allo Stade de la Liberatìon di Boulogne. Questa volta vengono affrontati dei professionisti: il Cannes, protagonista della Ligue 2. Da squadra oramai esperta, i canarini riescono a tenere testa al Cannes, portando il match ai supplementari. I professionisti segnano la rete del vantaggio al 115′. Nei minuti successivi accade qualcosa di irrazionale ed impensabile: Hogard all’ultimissimo secondo riesce ad andare a rete, portando ancora una volta i suoi compagni di squadra ai calci di rigore. Anche in questa occasione il Calais supera il turno.

Le sorprese non terminano qui. StrasburgoCalais sarà il quarto di finale di Coppa di Francia. Hogard e Merlen sono i marcatori della piccolissima squadra dilettante. Il Calais, inspiegabilmente, accede alle semifinali.

Tifosi del Calais in estasi. Fonte: Iogiocopulito.it

La semifinale è BordeauxCalais. I Campioni di Francia hanno una rosa mostruosa ma i dilettanti difficilmente cadono sul più bello. Ancora una volta, il Calais riesce a portare la sfida ai supplementari. L’impiegato Jandau, dopo dieci minuti, sigla la rete dell’1 a 0. Il Bordeaux riesce a pareggiare i conti. Il Calais non muore mai. Il maestro elementare Millien segna il gol del 2 a 1. La corazzata Bordeaux è in grande confusione. Gerard chiude la partita realizzando la rete del 3 a 1. E’ incredibilmente e miracolosamente finale!

Risultati immagini per gerard calais 2000 bordeaux
L’esultanza del maestro elementare Millien contro il Bordeaux.

L’ultimo atto della Coppa di Francia vede come protagoniste Calais e Nantes. Si gioca allo Stade de France di Parigi con 80.000 persone presenti. Al 34′ del primo tempo il sogno sembra poter avere un lieto fine. Dutrite segna in mischia. All’intervallo il punteggio è di 1 a 0 per i dilettanti. Il secondo tempo ha un’altra faccia. Il Nantes, dopo appena 4 minuti, trova il gol del pari. Ad un minuto dalla fine, l’arbitro Claude Colombo, assegna un rigore inesistente al Nantes, beffato da una caduta in aria dell’esperto attaccante Caveglia. Sibierski è freddo dagli undici metri. Il Calais, dopo aver sfiorato l’impresa, inesorabilmente deve dire addio a quel sogno infrantosi proprio sul più bello. Questa favola ha ancora oggi un valore inestimabile che nessun amante dello sport può dimenticare. Emblematica l’immagine del capitano del Nantes, Landreau, che alza in cielo il trofeo nazionale insieme a Becque, capitano del Calais e scaffalista di professione. I precari del pallone hano comunque trionfato!

Risultati immagini per calais 2000 contro nantes
Immagine tratta da “Delinquenti prestati al mondo del pallone”.

Commenti

commenti