Reggio Calabria – Avere cura degli spazi comuni significa rispettare noi stessi e tutti coloro i quali vivono a Reggio. Questo è l’appello di Filippo Quartuccio, consigliere comunale e metropolitano di Reggio Calabria. Il popolo reggino- prosegue Quartuccio – è da sempre legato ai valori del rispetto del prossimo, della civiltà, dell’accoglienza e dell’ educazione ed appunto per questo sono convinto che possa e debba essere insieme all’amministrazione comunale il protagonista di una nuova stagione del decoro urbano e del rispetto e della valorizzazione del nostro ambiente.
Fino a tre anni fa – puntualizza il consigliere comunale – alcune vie della nostra città erano invase da quintali di immondizia, che di fatto compromettevano la Bellezza e il decoro urbano della nostra città, e grazie all’azione della nostra amministrazione comunale oggi non è più così.
Da qui, infatti – afferma Quartuccio- la scommessa della raccolta differenziata porta a porta avviata inizialmente nelle periferie nord e sud della città è stata vinta in quanto ad oggiabbiamo la copertura del servizio al 50% e siamo in attesa di estenderlo a breve in tutta la città grazie alla sinergia con la Regione Calabria.
Nel frattempo, però, i quartieri cittadini che non sono ancora coperti dal servizio porta a porta , pagano il caro prezzo (ora si!) dell’ inciviltà di quei pochi cittadini, che si liberano di materiale ingombrante ignorando l’esistenza del centro comunale di raccolta gratuito e nuovo di zecca ed anche la possibilità di usufruire del servizio di ritiro a domicilio.

Risultati immagini per filippo quartuccio
Per questo mi impegnerò da subito – continua Quartuccio – affinché l’amministrazione comunale compia uno sforzo incentivando l’attività informativa per spiegare regole e criteri di smaltimento dei rifiuti ai cittadini, potenziando l’attività di prevenzione, di vigilanza e controllo del corretto conferimento, della gestione, raccolta e smaltimento dei rifiuti, nonché del rispetto delle disposizioni in tema di igiene e decoro urbano.
Infatti il comune di Reggio Calabria – prosegue Quartuccio – dispone di alcuni ispettori e informatori ambientali che, ai sensi della legge 689/81, sono autorizzati a svolgere attività di controllo ed accertamento del rispetto dei regolamenti e delle ordinanze, per questo sarà mia intenzione stimolare e potenziare la loro funzione.
Inoltre proporrò – afferma Quartuccio – (considerato il numero esiguo di ispettori in organico presso il comune) come avviene già in alcuni comuni italiani, l’istituzione della figura dell’ispettore ambientale volontario che sarebbe certamente di supporto all’attività propria di chi questa qualifica già la possiede e consentirebbe una totale copertura dell’attività di prevenzione, vigilanza e controllo certamente utile a ristabilire le regole in materia di tutela dell’ambiente e del decoro urbano, così conclude il consigliere comunale e metropolitano di Reggio Calabria Filippo Quartuccio.

Commenti

commenti

SHARE