Salvini incontra a Milano il premier ungherese Orban

Oggi martedì 28 Agosto si è tenuto presso la prefettura di Milano il meeting tra il premier ungherese Viktor Orban e il ministro degli Interni Matteo Salvini. Il tema principale affrontato riguarda la gestione dei flussi migratori, la chiusura e la protezione dei confini europei e la modalità con la quale l’Ungheria ha gestito la crisi attraverso l’ adozione di manovre economiche caratterizzate da investimenti fatti da parte dello Stato. Il premier Orban si è detto pronto a collaborare con l’Italia per combattere l’immigrazione illegale, fornendo degli aiuti.

Durante la conferenza stampa tenutasi subito dopo l’incontro, ha inoltre aggiunto di appoggiare la posizione adottata dal Ministro degli Interni, il quale sarebbe stato il primo ministro italiano a combattere l’immigrazione sia sul piano giuridico che su quello fisico. Orban ha incitato Matteo Salvini a proseguire con coraggio per la protezione dei confini italiani e quindi anche di quelli Europei. Secondo il premier ungherese i migranti devono essere espulsi dai Paesi europei e si trova contrario alla possibilità di distribuirli in Europa. Mentre Salvini afferma di essere contento dell’esito del meeting ed è quindi aperto a collaborare con il ministro dell’Ungheria affinché possa affiancarlo nella sua lotta contro i flussi migratori, inoltre fa un’ apprezzamento alle manovre politiche adottate dall’Ungheria in merito alla crescita economica che ha avuto. Continua a ribadire che continuerà a combattere la migrazione nonostante le inchieste che a suo carico. Sul piano europeo, Matteo Salvini e Viktor Orban intendono creare un nuovo tipo di alleanza con i paesi che proteggono i confini, con l’obiettivo di fermare il fenomeno dell’immigrazione verso i Paesi europei. I due leader intendono unire le proprie forze e i loro elettori per creare quest’ipotetica alleanza. Matteo a proposito si dice pronto alla creazione di essa, la quale dovrebbe escludere i partiti di sinistra e di collaborare con gli eventuali membri, mantenendo i loro valori e impegni, perseguendo un obiettivo comune. Il meeting è stato fortemente criticato e contestato dalla sinistra che a piazza San Babila ha organizzato una manifestazione avente come tema principale “ Europa senza muri” , a tale manifestazione ha presenziato la CGL, numerosi extra comunitari, cittadini milanesi, varie associazioni, i rappresentati di una squadra di calcio composta da extra comunitari e richiedenti asilo e ovviamente i partiti di sinistra, quali il PD, Liberi e Uguali, ecc… assieme ad alcuni esponenti di essi, era inoltre attena l’ex presidente delle camere, Laura Boldrini. La manifestazione è sorta per contestare la linea dura che concerne l’immigrazione adottata dai due leader politici. Il ministro Matteo Salvini a proposito sostiene che la sinistra continua a difendere la supremazia dell’Ue, favorendo inoltre l’immigrazione.

Commenti

commenti

SHARE