TechNest: l’incubatore delle Start Up ad alto contenuto di innovazione.

Fare impresa in Calabria è possibile.

Fare impresa al Sud è possibile. Partendo da questa ferma convinzione abbiamo deciso di visitare, grazie alla disponibilità del responsabile Andrea Attanasio, l’unico incubatore accademico di Start Up presente attualmente in Calabria.

logo technest

TechNest è l’incubatore per start up innovative dell’Università della Calabria, nato nel 2010.
Offre a persone fisiche e start up innovative accesso a programmi di incubazione, pre-incubazione e incubazione virtuale.
Dispone di una superficie di oltre 2.000 mq, con 20 locali attrezzati, un’ampia area di      co-working, 6 uffici amministrativi, una sala riunioni multimediale e spazi comuni, nonché servizi logistici e infrastrutturali.

Tra i servizi specialistici forniti vi sono:

• formazione e assistenza sulla creazione e gestione d’impresa;
• supporto nelle attività di networking, programmi di ricerca e internazionalizzazione;
• valorizzazione e gestione della proprietà intellettuale;
• supporto per l’accesso a finanziamenti e capitali di rischio;
• mentorship su analisi di business plan e modello di business;
• supporto a processi di accelerazione (lean startup).

Il contributo sicuramente più rilevante fornito alle giovani Start Up è quello del networking, infatti, grazie ad una fitta rete di contatti con sponsor e partners, l’ufficio è in grado di far relazionare le giovani imprese con il tessuto imprenditoriale del territorio.

Il prezioso lavoro del Liaison Office permette alla struttura di ospitare mediamente dalle 12 alle 15 imprese affinché le stesse possano lavorare in un ambiente fertile e dinamico come l’Università.

liaison office

 

La selezione delle migliori idee e delle migliori Start Up avviene solitamente in seguito ad un approccio dal punto di vista accademico, ad esempio attraverso stimolanti competizioni come la StartCup, che da anni ormai vede “sfidarsi” brillanti e promettenti studenti o il “Contamination Lab” un vero e proprio corso di formazione finalizzato alla creazione di imprese innovative. Tuttavia negli ultimi anni è possibile accedere anche direttamente ai numerosi servizi di TechNest anche da parte di Start Up che non “nascono” direttamente all’interno dell’Università.

Le tematiche delle Start Up che vengono incubate non sono specifiche, il requisito fondamentale è che si tratti di idee innovative. Nei primi anni le giovani imprese che “spadroneggiavano” erano quasi tutte di stampo ICT, adesso il mercato si sta ampliando e grandi innovazioni in campo tecnologico sono presenti anche nel settore agro-alimentare e nella sfera dell’intelligenza artificiale.

Diverse sono le Start Up che, nel corso del tempo, si stanno affermando nel mercato con ottimi risultati. Tra tutte Altilia e GipsTech che al loro interno presentano rispettivamente 25 e 10 dipendenti e possono vantare prestigiose partnership con società americane e giapponesi.

Come già evidenziato, il networking è l’aspetto chiave della Liaison, affinché le giovani imprese siano incanalate in un tessuto socio-economico spesso lontano dagli studenti e dai ragazzi in generale. Attraverso due figure specifiche infatti si sta puntando sempre di più sul public engagement finalizzato a far conoscere al resto del territorio ciò che si svolge all’interno dell’ateneo.

 

Commenti

commenti

SHARE