Deliveroo continua l’espansione e arriva in 30 nuove città italiane. Dopo il successo riscosso nelle 39 città nelle quali il servizio è già presente, diventano quindi 69 le città dove è possibile ordinare – in modo efficiente e affidabile e attraverso un’ampia varietà di scelta – ottimo cibo a domicilio in appena 30 minuti. Nel complesso, Deliveroo conta di collaborare nei prossimi mesi con più di 200 nuovi ristoranti partner e oltre 220 nuovi rider.

Siamo orgogliosi ed entusiasti di essere arrivati in nuove città che offrono un’ampia e variegata offerta gastronomica. Non vediamo l’ora di collaborare con i nostri nuovi ristoranti partner per consentire loro di raggiungere nuovi clienti e far crescere il loro business” afferma Matteo Sarzana, General Manager di Deliveroo Italia. “Siamo certi – ha aggiunto Sarzana – che i consumatori apprezzeranno la qualità e la comodità del nostro servizio e gusteranno a domicilio i piatti della ricca cucina tipica locale e le specialità di cucine straniere presenti sulla nostra piattaforma

L’estensione in Lombardia, tra Brianza e hinterland milanese

Nello specifico, Deliveroo estende il proprio servizio in Lombardia dove, tra Brianza e hinterland milanese, sono 20 i nuovi centri raggiunti dalla piattaforma: Desio, Paderno Dugnano, Verano Brianza, Olgiate Olona, Gallarate, Rescaldina, San Vittore Olona, Rho, Garbagnate, Lainate, Nerviano, Legnano, Gerenzano, Saronno, Cerro Maggiore, Curno, Arcore, Vimercate, Concorezzo e Pioltello. Nel complesso, nei prossimi mesi nella sola Lombardia Deliveroo collaborerà con più di 100 nuovi ristoranti.

Le nuove città nel Lazio e in Toscana

L’estensione riguarda anche altre regioni italiane tra cui il Lazio, con il servizio che arriva anche a Viterbo e Latina, con 10 ristoranti partner per ciascuna città; estensione anche in Toscana dove il servizio raggiunge Livorno, con 15 ristoranti, e Prato con 10.

Da Nord a Sud: gli altri importanti capoluoghi raggiunti

Non finisce qui. La piattaforma leader dell’online food delivery arriva anche in altre importanti città capoluogo, da nord a sud. Tra queste Vicenza, dove sono già 5 i ristoranti partner, La Spezia con 12 nuovi ristoranti, Salerno e Reggio Calabria con 15 ristoranti ciascuna, Taranto con 5 e Sassari con 10 nuovi ristoranti.

 

La partnership con McDonald’s

Inoltre, grazie al servizio McDelivery, con Deliveroo sarà possibile ordinare e ricevere comodamente a domicilio tutti i più celebri menu McDonald’s. Nelle 20 città lombarde i McDonald’s coinvolti sono quello di Via Milano a Desio, a Paderno Dugnano il McDonald’s presso il Centro Commerciale Brianza, in viale Comasina a Verano Brianza, in via Busto Fagnano a Olgiate Olona, in via Milano a Gallarate, via Togliatti a Rescaldina e i McDonald’s sulla SS 33 a San Vittore Olona, Rho e Nerviano. E ancora, il McDonald’s di via Peloritana a Garbagnate, di via Pirelli a Lainate, di viale Cadorna a Legnano, di via Cervinia a Gerenzano, sulla SS 527 a Cerro Maggiore, in via Meucci a Curno, via Gilera ad Arcore, al Centro Commerciale Torri Bianche di Vimercate, in viale Monza a Concorezzo e in via Madre Teresa di Calcutta a Pioltello.

Nel Lazio, a Viterbo i ristoranti McDonald’s coinvolti sono quelli di via Igino Garbini e via San Paolo, a Latina quelli di via Isonzo, viale Nervi e via Romagnoli; in Toscana, invece, i McDonald’s in piattaforma sono quello in Tangenziale Leonardo da Vinci a Prato e Piazza Grande a Livorno. Per quanto riguarda le altre città, a Vicenza il McDonald’s lungo la Strada Padana, a La Spezia quelli di via Fontevivo e viale Italia, a Salerno in via Trento, mentre il McDonald’s di Reggio Calabria è quello di C.so Garibaldi, a Taranto quello di via Consiglio in contrada Cimino e a Sassari il McDonald’s in via Predaniedda presso la Rinascente. Infine, a Bologna, città già presente in piattaforma, si aggiungono i McDonald’s di Viale Togliatti e Viale Larga.

Le opportunità per rider e ristoranti

Complessivamente, nelle 30 nuove città dove il servizio sarà attivo Deliveroo conta di creare nuove opportunità di lavoro per oltre 220 rider nei prossimi mesi. La piattaforma rappresenta una nuova opportunità di business anche per i ristoranti partner che con Deliveroo riescono ad aumentare il proprio fatturato fino al 30% in più, una tendenza dimostrata anche dal Rapporto Ristorazione 2018 della FIPE, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi. Secondo il rapporto, il food delivery contribuisce significativamente alla crescita della ristorazione italiana, e vale già 350 milioni di euro (dato 2018, +69% rispetto al 2017), senza alcuna sovrapposizione con il business tradizionale dei ristoranti, completando la tradizionale offerta rivolta ai consumatori.

Come funziona

Il servizio di Deliveroo è facile e veloce: basta accedere alla piattaforma integrata on-demand via web (https://deliveroo.it/it/) o tramite app (disponibile per iOS e Android), selezionare il ristorante preferito nella zona dove si desidera ricevere la consegna, consultare il menu e – grazie ad un servizio di geolocalizzazione, verificare con precisione i tempi di preparazione e consegna. Il pagamento avviene con carta di credito o PayPal.

 

Commenti

commenti

SHARE