Per Sergio Rossi il Covid-19 si rivela letale

Il 2 aprile 2020 si spegne Sergio Rossi. Eccellenza della moda Made in Italy.

Sergio Rossi si è spento ieri sera, non senza lottare, all’età di 84 anni. L’imprenditore,
originario di San Mauro Pascoli, aveva contratto il Coronavirus (Covid-19), ed era ricoverato da giorni presso la terapia intensiva dell’ospedale Bufalini di Cesena.

Sergio Rossi.  Courtesy of PR
Sergio Rossi.
Courtesy of PR

La sua storia è quella di un amore incondizionato per la scarpa, iniziato sulle ceneri di
un’Italia consumata dalla Seconda Guerra Mondiale e appreso da un padre artigiano, che
ha sempre realizzato scarpe su misura. Calzolaio provetto già a 14 anni, produceva d’inverno, insieme al fratello Franco, le calzature che avrebbe poi venduto in estate, al banchetto, lungo la Riviera. Il suo talento viene ben presto notato, e avvia un cammino di successo da giovane stilista a grande imprenditore.
Una carriera straordinaria, che ha innalzato San Mauro Pascoli a capitale mondiale della
calzatura femminile di lusso. La sua linea ha unito il suo design creativo a una qualità
raggiunta con un lungo lavoro di perfezionamento, instancabile quanto interminabile.

La sua ascesa internazionale è segnata da collaborazioni con i più grandi geni della moda, tra cui, la più sentita ed iconica in assoluto, con un giovanissimo Gianni Versace.
Un uomo che ha dato tutto se stesso, alla scarpa, ma anche alla sua comunità. Ha voluto
donare le conoscenze apprese in una vita alle generazioni future, trasmettendole tramite il Cercal, scuola fondata con i suoi compagni d’avventura Sammauresi. Si è sempre distinto per la sua classe ed il suo carattere forte, carismatico, generoso, coraggioso: un leader naturale, amato e rispettato allo stesso tempo dai suoi collaboratori, con i quali ha formato nel lungo viaggio della sua vita un’unica, grande famiglia.

C’è chi ha avuto la fortuna di trasformare la propria arte in un lavoro e chi lo straordinario
talento di trasformare il proprio lavoro in un’opera d’arte. Sergio Rossi è stato questo
uomo.
Il saluto della famiglia: “Con il fuoco inestinguibile della tua passione, ci hai insegnato che non ci sono limiti per chi ama ciò che fa. Addio maestro”.